Un'incredibile storia d'amore fra cosmetica e Ayurveda

Lunga vita: questo è l’ideale cui tende la filosofia rasayana, branca di quell’antichissimo sapere che è la medicina ayurvedica.

Ed è proprio la longevità il focus di questo brand italiano, amico della pelle e del pianeta.

In perfetta armonia con l’approccio olistico connaturato al pensiero orientale, la filosofia rasayana concepisce il benessere come stato globale, che comprende corpo e mente (concetto non troppo dissimile dal più familiare ‘mens sana in corpore sano’).

Ed ecco perché anche il più piccolo gesto di cura del corpo (o dei capelli o del viso) diventa, nell’ideale ayurvedico, un rituale che attiva tutti i sensi e investe di benessere corpo e mente.

Non solo: per quanto possa risultare di difficile accessibilità alle nostre menti occidentali così inclini all’individualismo, ognuno di questi gesti valica, per così dire, i confini del sé, producendo armonia tra la persona e l’ambiente esterno.

L’ayurveda, ricordiamolo, non è solo un sapere fitoterapico, ma anche e soprattutto un sistema filosofico vasto e complesso. Una visione del mondo dotata delle sue irriducibili peculiarità che non ci permettono di inserirla nel calderone del pensiero orientale a buon mercato tanto diffuso nel nostrano comparto del benessere; e tuttavia attraversata dal fil rouge dell’approccio olistico, non una parola vuota ma una formidabile intuizione decisamente orientale che forse riusciamo appena ad afferrare ma che possiamo tradurre così: la separazione è illusione. Tutto è uno.

Rasayana
Suggestioni-potenti-e-rigore-scientifico

Suggestioni potenti e rigore scientifico

È in linea con questo approccio per così dire ‘integrato’ la filosofia del marchio che ti presento oggi: Rasayana.

Attentissimo agli aspetti etici della produzione e della distribuzione, Rasayana è un brand eco-bio vegan tutto italiano per nascita, ispirazione e concept ma che ‘sta’ decisamente nel mondo, a cavallo tra una tradizione antichissima e la più contemporanea (e pulita) delle tecnologie.

Per Rasayana la cura della persona nella sua totalità dialoga costantemente con la cura dell’ambiente e non può prescinderne. Piante e frutti ayurvedici biologici al 100 per cento e sapere erboristico italiano sono gli ingredienti di base della formula Rasayana.

E infatti troviamo gli Alfa Idrossiacidi, le fitocheratine e l’acido ialuronico accanto alla centella, allo zenzero, alla curcuma (per lo più coltivati in Italia per ridurre al minimo l’impatto inquinante legato alla logistica – e con un’attenzione che non è azzardato definire maniacale nella scelta dei fornitori).

Attivi di sintesi di altissima qualità, materie prime biologiche e tendenti al chilometro zero e sapere erboristico italiano: tre delle molte sfaccettature di un brand decisamente da conoscere.

Quando ‘contaminazione’ è una cosa buona

Rasayana è, letteralmente, ‘cammino dell’essenza’. Ma l’essenza di cui parliamo non è un fumoso concetto astratto: nell’interconnessione profondissima che l’ayurveda costantemente tesse tra cosmo, mente e corpo, l’essenza è ‘il primo dei tessuti corporei’ – la linfa, potremmo dire. In un’ottica terapeutica è su questa linfa, questo ‘rasa’, che agiscono i trattamenti (o forse dovremmo dire rituali) ispirati a rasayana.

Obiettivo: l’immortalità, direbbero i maestri ayurvedici; il ringiovanimento, diciamo noi, che dal rasa si irradierà a tutto il corpo – e poi il mantenimento di questa condizione di riguadagnata giovinezza.

Senza necessariamente aderire a una visione del mondo che investe sfere impegnative come quella spirituale, bisogna prendere atto che per un brand occidentale attingere a questa sapienza millenaria, innestarla in un contesto produttivo contemporaneo e farne il cuore di una linea cosmetica pro-age italiana significa compiere un’ambiziosa operazione di contaminazione culturale.

Ancora una volta, non farti venire in mente raduni hippy e rituali new age da strapazzo: qui stiamo parlando di una chiave di lettura intelligente e ad alto tasso di consapevolezza di un sapere ricco di saggezza e verità rielaborato con serietà e rigore scientifico.

Rasayana-linea-cosmetica-medicina-ayurvedica
Arnas-Amrita-IG-2

Parola d’ordine: sostenibilità

L’impegno di Rasayana nei confronti dell’ambiente è intuibile dalle certificazioni: basti guardare al rigore del marchio AIAB per il biologico e all’autocertificazione è Vegan che garantisce l’assenza di ingredienti di origine animale nell’intero processo produttivo, packaging incluso. Inoltre i prodotti Rasayana sono interamente Made in Italy e Nickel free.

Ma qui siamo oltre le certificazioni: a dimostrare che il team di Rasayana fa sul serio c’è una politica di assoluta trasparenza su tutte le fasi di produzione, distribuzione e vendita, caratterizzate da un minuziosissimo disciplinare autoimposto improntato a una filosofia ecosostenibile, plastic-free e zero-waste. Trasparenza e chiarezza caratterizzano anche l’INCI dei prodotti.

La lista delle buone pratiche sarebbe lunga (e la trovi qui) ma, per dirne una, Rasayana compensa le emissioni di CO2 che produce piantando alberi con Treedom.

Una selezione per te

Tra i prodotti Rasayana che ho selezionato per te, vorrei evidenziare quelli della linea Holud (dal bengalese: giallo, ma anche curcuma) ispirati a un antichissimo e affascinante rituale: la cerimonia del Gaye Holud, una sorta di ‘bagno’ prematrimoniale nei frutti, nei fiori e nella curcuma. Ed è proprio la curcuma la protagonista di tre dei prodotti che ho scelto per te: la maschera viso per pelle grassa HOLUD, la maschera viso per pelle secca HOLUD e lo scrub viso antiage HOLUD; insomma, due maschere per due diverse esigenze (purificazione e nutrimento) e uno scrub.

La curcuma, dalle spiccate virtù antinfiammatorie, antimicrobiche e antiossidanti assume una valenza centrale nell’ayurveda che le attribuisce un potere ringiovanente (per l’appunto: rasayana) e addirittura pacificante.