fbq('track', 'ViewContent');

Lo spettacolare trucco rock anni ’80 dalle origini del Glam Rock

Lo spettacolare trucco rock anni ’80 dalle origini del Glam Rock
0 commenti, 28/11/2015, da, in Make Up
Share Button

Siete appassionati dei mitici anni ‘80? Questo articolo potrebbe allora scatenare grande curiosità, soprattutto per le appassionate del trucco rock anni ’80 .

Un decennio che ha influenzato radicalmente moda e costumi in ambiti come:

MUSICA:  si assiste ad un largo uso di strumentazione elettronica. Si diffonde la musica elettronica dando vita a generi musicali come ad esempio la musica techno (giusto per citarne uno). Molti artisti che rimarranno nella storia della musica rock e pop si affermano proprio in questi anni.

LOOK E MODA: Il look femminile dall’apparenza trasandata o poco curata, con t-shirt extra large, giubbotti cortissimi e minigonne jeans magari con collant strappati. Nascono icone del calibro di Madonna.



TRUCCO DEI ROCKER ANNI ‘80

Trucco anni '80Gli anni ’80 sono dominati dall’accostamento di colori frizzanti e vivi: niente sfumature particolari o visi pallidi (a parte alcune eccezioni vicine ad alcuni generi musicali), ma tinte colorate e accese accompagnate da acconciature spesso vaporose, cotonate e anch’esse colorate.

Il must è l’eccesso tramite l’associazione di ombretti dal tono vivo e contrastante come ad esempio l’accostamento del verde e dell’azzurro, giallo e fuxia senza sfumature; il rossetto è anche molto acceso (in genere fuxia e colori simili) e non manca assolutamente il blush molto evidente sulle gote.

Le sopracciglia  invece sono al naturale o al massimo aumentate di spessore con l’uso di matite o ombretti.

Il trucco e in parte lo stile sembra essere il prosieguo di un look abbinato ad un genere  musicale sviluppatosi un decennio prima e che va sotto il nome di Glam Rock.

 

Per voi due sorprendenti tutorial sul MakeUp Rock anni  80
                               
E per chi volesse scatenarsi in acconciature pazzesche…

 

 

COSA E’ IL GLAM ROCK?

Il Glam Rock,  conosciuto anche come “glitter rock”, è uno stile musicale nato negli anni 70 nel Regno Unito, sviluppatosi in seguito negli Stati Uniti  e prevede un look molto curato e colorato, appunto glamour.

CARATTERISTICHE

-Atteggiamenti effeminati e ambigui, con grande presenza scenica e sessualità. Ecco perchè il trucco diventa fondamentale soprattutto negli uomini, proprio per esprimere ambiguità ed androginia.

Trucco fatto di Glitter, Eyeliner e rossetti. Sono glam le tonalità di ombretti degli occhi più scure come nero, grigio o marrone, mentre le labbra sono di colore bordeaux e rosso.

Look caratterizzato da borchie, stampe e fantasie animali, armature, tute in spandex.
Molte icone del glam rock  hanno mantenuto la loro etichetta attraverso l’uso di cosmetici.
Tra gli esempi più eclatanti ricordiamo David Bowie.

Dopo il glam rock si fa strada il glam metal tipico degli anni ’80.

 

DAVID BOWIE

David Bowie usava un trucco scintillante durante le sue performances. Il suo personaggio Ziggy Stardust ha dato alla luce un rock sfavillante e una grande  androginia. Il look era fatto di abiti lucidi, sagomati e zeppe alte.

Il trucco era futuristico, marcato e teatrale: era solito usare una base viso molto chiara, a volte anche bianca, gli zigomi erano accentuati da una gran quantità di blush, gli occhi truccati pesantemente, sopracciglia annullate, rossetti metallizzati per far si che il suo personaggio sembrasse davvero provenire da un altro mondo.

David Bowie ebbe un successo planetario!  Tutt’ora, infatti, i suoi look vengono riproposti da pop star come Lady Gaga e usati per servizi fotografici di importanti riviste di moda.

 

 

NEW YORK DOLLS

NEW YORK DOLLS E GLAM ROCKI NEW YORK DOLLS, gruppo rock famoso tra gli anni ‘70 e ‘80, rappresentano un altro esempio di androginia tipico del glam rock. Sono stati visti circolare applicando sulle labbra un rossetto che spesso condividevano normalmente  tra di loro.

 

 

 

 

 

 

POISON

POISON E GLAM ROCKI Poison appaiono  come una band tutta al femminile.

“Noi facciamo tutto il trucco noi stessi”, 

ha detto il leader del gruppo Bret Michaels.

“Possiamo farlo, come tutte le donne, così come qualsiasi truccatore. C’è un arte per questo tipo di trucco. Abbiamo grandi tecniche.”

Seduto sul divano in una squallida camera d’albergo di Hollywood, Michaels ha voluto mettere i piedi sul tavolino, ma non c’era molto spazio. É stato disseminato di resti di una abbuffata di cibo spazzatura. Infine ha preso a calci un sacco di formaggio sbuffi vuoto fuori strada. Poi Michaels cominciò a ridere, come se uno scherzo privato era appena spuntato nella sua testa.

“Ricordo quando il nostro album è uscito”, ha detto. “I critici non sapevano cosa pensare di noi. Dicevano: “Sono davvero ragazzi questi  con quel trucco?”

Probabilmente ha gettato l’album nel cestino.

“Siamo uomini veri. Col make up non significa che  noi siamo donne o vorremmo essere donne. Ti sembro una donna io?Vogliamo essere diversi. Vogliamo che la gente si ricordi di noi  come i  ragazzi col  trucco”.

FONTE ORIGINALE IN INGLESE: http://articles.latimes.com/1987-04-26/entertainment/ca-1192_1_poison-album

 

KISS

Kiss-GLAM ROCKpaul stanley- kiss- glam rock

 

 

 

 

 

 

Paul Stanley, cantante dei Kiss,  descrive come egli ottiene il suo sguardo prima dell’esibizione sul palco:

mi siedo e guardo allo specchio, guardandomi per un attimo negli occhi. In primo luogo, mi asciugo il viso con un astringente, per chiudere i pori. Poi trucco la base del viso color bianco,  lasciando un po ‘di spazio aperto intorno al mio occhio destro, dove ci sarà la stella. Una volta che ho applicato il bianco, disegno il contorno della stella, a mano libera, intorno al mio occhio destro. Lascio una linea attraverso il trucco bianco. Poi, con un cotton  fioc pulisco l’interno della stella e la forma delle mie labbra. Uso due bottiglie di lacca nei capelli ed infine il rossetto rosso”.

FONTE ORIGINALE IN INGLESE : http://www.gq.com/story/kiss-paul-stanley-makeup-face

Tra gli artisti italiani a seguire l’onda del glam rock, c’è RENATO ZERO che con la sua gestualità e il suo look provocatorio ed eccentrico, ha rispettato ogni tipicità dello stile (ricordiamo i mantelli e piume di struzzo, copricapi da alieno, etc…). Lui è un artista completo, ovvero un  cantautore, showman, ballerino, produttore discografico, attore e doppiatore, che con il suo modo di approcciarsi alla musica rimane tuttora unico nel suo genere. Da ricordare tra i suoi brani “Make-up, make-up, make-up” del 1973  come esaltazione dell’ambiguità.

RENATO ZERO GLAM ROCK

RENATO ZERO GLAM ROCK

Attualmente sono poche le band che  trovano qualche ispirazione nel glam rock,  hair metal e pop metal abbracciando tutti i canoni del look. Qualche esempio? I Tokio Hotel, band tedesca, ricordano questo tipo di stile dato da  lunghi capelli, smokey eyes negli occhi e unghie dipinte ma con toni un po’ più dark.

COME RIPRODURRE UN TRUCCO GLAM ROCK

Guarda i 3 video per riprodurre un trucco glam rock:

 

 

 

 

About Mara Alvaro

Author Image
Mara Alvaro. Dottoressa in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, specializzata in Scienza e Tecnologia Cosmetiche e Informatore Cosmetico Qualificato.