fbq('track', 'ViewContent');

Comunicazione Cosmetica Online

Comunicazione Cosmetica Online
Share Button

La cosmetica volge lo sguardo verso un’altra frontiera indirizzata alle aziende che stanno cercando di  adeguarsi all’evoluzione della Comunicazione Cosmetica Online .

L’argomento, ancora non ha attirato l’attenzione di tutte le aziende italiane, pare che i passi siano piccoli e colmi di timore in quanto l’adeguamento al cambiamento, seppur necessario e fondamentale, pare susciti incertezze e poche convinzioni. Eppure i tempi richiedono velocità d’azione…ci siamo così avvalsi del parere di Pietro Pirrone, il consulente web marketing che ha contribuito alla nascita di questo Blog e che ne cura giornalmente la diffusione.

Dopo la sua immersione nel mondo cosmetico grazie a Cosmesidoc, che idea si è fatto della Comunicazione Cosmetica Online?

Innanzitutto vorrei fare una opportuna distinzione fra cosmesi rivolta al Make Up e cosmesi rivolta allo Skin Care. Nella prima categoria, fenomeni come Clio Make Up hanno creato un solco nell’immaginario collettivo dove spesso il desiderio di condividere le proprie conoscenze si confonde (o viene sostituito) con l’esclusivo desiderio di apparire e “diventare famose” su canali come Youtube. Poco male quando i contenuti sono di buona qualità e le informazioni sono corrette, come nel caso di Clio. Diventa un problema serio per la divulgazione e per la salute quando ci si improvvisa “conoscitori”, fornendo informazioni errate o forvianti. Le appassionate di Cosmesi sono quindi schiacciate fra tutorial di makeup, blog, forum e social network. Ci sono chiaramente le aziende cosmetiche italiane che cercano di adeguarsi a questi cambiamenti.

E ci riescono?

Alcune aziende cosmetiche si, molte ancora si muovono a rilento. Paradossalmente non è una questione di investimenti. Ad esempio, un’azienda con fatturati modesti, con budget necessari a campagne pubblicitarie su stampa e televisione, online oggi potrebbe fare molte più cose e con risultati sorprendenti.

Perché? Stampa e Tv non funzionano più?

No no, anzi ben venga chi ha le risorse necessarie per permettersi passaggi in Tv, Radio o giornali importanti, ma non si può prescindere da Internet! Perché spendere ingenti somme per fare uno spot che parla a tutti (anche a chi non è interessato) quando puoi spendere meno e parlare solo a quelli interessati? L’advertising online (pubblicità su internet) permette di fare proprio questo: una comunicazione “one to one”,ovvero, la possibilità veicolare messaggi su misura, come se l’azienda potesse virtualmente parlare ad ognuni singolo individuo. Ebbene si, l’azienda ha l’opportunità di poter targhettizzare al massimo la propria comunicazione. A chi sa di cosa sto parlando può sembrare che stia dicendo cose scontate, ma vi assicuro che in Italia ci sono ancora troppe realtà che online sono fermi da 10 anni!

Perché secondo lei?

Come ho già detto, non è tanto una questione di budget. È più una questione culturale. Ci sono “board” (i membri a capo di un’azienda)  che si rifiutano di dare spazio agli strumenti di marketing online. Eppure i propri clienti sono gli stessi che stanno su YouTube a guardare tutorial cosmetici, sui blog a leggere o peggio (meglio) ancora sui Forum a parlare online dei loro prodotti! Ma non è mai troppo tardi per rimettersi in carreggiata!

Cosa consiglia a quelle aziende che vogliono iniziare ad investire in tal senso?

1.  Andate su Google e cercate la vostra azienda e/o i vostri prodotti. Iniziate a vedere come apparite agli occhi dei vostri potenziali clienti, ma cosa più importante scoprirete cosa si dice di voi e dei vostri prodotti. Quella di cui parlo si chiama “Reputation Online” (Reputazione online) e se ignorata oggi può portare al fallimento di un’azienda.

2. Il sito internet. Non dimentichiamoci che il sito istituzionale di un’azienda può essere contemporaneamente:

·         Il vestito dell’azienda

·         Un canale di distribuzione

·         Uno strumento di Customer Care

·         Il luogo in cui vengono date informazioni ufficiali

Che intende per “informazioni ufficiali”?

Mi riferisco principalmente alle info di prodotto. Non è possibile lasciare solo al popolo della rete dare informazioni sui proprio prodotti! Il Cliente deve poter fare riferimento soprattutto al sito dell’azienda per avere informazioni corrette sugli ingredienti  dei prodotto.

Con i Blog come Cosmesidoc come la mettiamo?

Sono una risorsa enorme per l’azienda, pubblicità e Brand Awarness (diffusione del marchio) praticamente a costo zero. Molte aziende lo stanno capendo e si stanno muovendo bene. Molti uffici stampa sono molto attenti e attrezzati a questo:esse monitorano costantemente le pubblicazioni online, curando i database dei blog con cui sono in contatto e fornendo alle Blogger tutto il materiale necessario.

E il commercio elettronico per i prodotti cosmetici?

In crescita! D’altra parte, dopo aver provato una crema viso, un profumo o un mascara che già conosco, perché non comprarlo online a un ottimo prezzo con il vantaggio di riceverlo direttamente a casa? Alcuni marchi si affidano a portali multibrand: ad esempio Sephora vende online sia prodotti Sephora sia prodotti di società terze. Kiko invece ha un proprio shop online e per l’azienda cosmetica avere un proprio shop online significa una totale flessibilità nelle scelte commerciali e maggiori margini. Di contro l’affidarsi ad altri Marketplace elimina tutti i problemi logistici che la vendita online prevede.

Per tutte quelle aziende che invece sono poco conosciute e che sono incuriosite dalla Comunicazione Cosmetica Online consiglio sempre di tenere presente i seguenti fattori:

·         Un e-commerce è un negozio. Come tale merita la stessa attenzione (anche di più).

·         Se il vostro brand e i vostri prodotti non sono conosciuti, prevedete importanti budget da destinare alla promozione online.

·         La creazione di un e-commerce deve nascere da scelte strategiche commerciali che non possono prescindere dai vostri attuali canali di distribuzione.

·         Affidate la progettazione e lo sviluppo dell’e-commerce a professionisti del settore. Non c’è spazio per l’improvvisazione, ne va della reputazione e affidabilità della vostra azienda.

Quindi tante nuove opportunità all’orizzonte! Che messaggio vuole lasciare a chi ci sta leggendo?

Suggerisco di iniziare dalle fondamenta. Un’immagine aziendale con un brand convincente (con dei valori ben definiti e ben consolidati) e la cura della immagine istituzionale online sono l’ABC. Passo dopo passo,  con l’aiuto di professionisti esperti è possibile ottenere risultati straordinari. Ma non perdete tempo, questo non è il futuro ma il presente!

PIETRO PIRRONE
Consulente Web Marketing

About Mara Alvaro

Author Image
Mara Alvaro. Dottoressa in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, specializzata in Scienza e Tecnologia Cosmetiche e Informatore Cosmetico Qualificato.